La formula magica nelle relazioni con gli altri

21 Giugno 2017

È una delle formule più semplici e potenti che esistano.

6 lettere, un soffio. Un soffio che fa bene a chi lo riceve e anche a chi lo dà.

Sei pronto? Te lo rivelo. Eccola: “Grazie“.

Capita anche a te di provare una leggera resistenza interiore, un freno, nell’usare la formula magica? Come se dimostrando la nostra gratitudine togliessimo qualcosa a noi stessi? In realtà non è così. Pensaci: quando ricevi un segno di gratitudine, consideri per caso la persona che te lo ha rivolto debole, sottomessa, in qualche modo squalificata? Immagino di no. Anzi, al contrario: provi gratitudine verso chi ti ha dimostrato gratitudine. Un circolo virtuoso.

La formula magica fa miracoli: tra le mura di casa, fra amici, sul lavoro e anche, se capita, tra persone che non hanno ancora un elevato grado di confidenza.

Il grazie è potente e universale. Un frammento di grande bellezza che potremmo tutti usare di più.

Non costa nulla e vale molto.

E allora… Grazie.